RegTech
Le norme machine readable di Aptus.AI presentate all’ultimo meeting EFIF
Leggi in ENG
14/6/2022

Daitomic selezionato come case study in ambito RegTech dal Forum Europeo degli Innovation Facilitators

Le ultime settimane ad Aptus.AI sono state ricche di novità ed eventi importanti. Abbiamo già parlato della selezione della nostra tecnologia proprietaria di Intelligenza Artificiale da parte della Banca d'Italia tra i primi progetti ammessi al Fintech Milano Hub. Questa opportunità ci consente di collaborare con le autorità bancarie italiane per lavorare all'introduzione di un formato standard machine readable per la pubblicazione di norme finanziaria. Ma i vantaggi che la nostra tecnologia di AI è in grado di introdurre nel settore bancario sono stati riconosciuti anche dai regolatori europei, come dimostra l’invito al meeting EFIF. Infatti, il Forum Europeo degli Innovation Facilitators ha incluso Daitomic - la nostra soluzione di AI per la compliance finanziaria - nel suo ultimo meeting, in particolare rispetto al focus sul RegTech.

Blog post precedenti

Aptus.AI al tavolo con le autorità bancarie italiane ed europee: da BankIT all’EFIF

Ma facciamo un rapido passo indietro. L'EFIF è stato istituito nel 2019 come una rete di hub normativi e sandbox europei gestiti dalle ESA (European Supervisory Authorities - Autorità di Vigilanza Europee), tra cui rientrano l'EBA (European Banking Authority - Autorità Bancaria Europea), l'ESMA (European Securities and Markets Authority - Autorità Europea degli Strumenti Finanziari e dei Mercati) e l'EIOPA (European Insurance and Occupational Pensions Authority - Autorità Europea delle Assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali), sotto la guida della Commissione Europea, al fine di promuovere il coordinamento e la cooperazione tra i cosiddetti Innovation Facilitators. Per riassumere, l'obiettivo dell’EFIF è quello di consentire alle autorità di vigilanza di condividere esperienze proveniente dal loro lavoro con le imprese attraverso gli Innovation Facilitators (Regulatory Sandbox e Innovation Hubs), condividere competenze tecnologiche e raggiungere punti di vista comuni sulla gestione normativa di prodotti, servizi e modelli di business innovativi, promuovendo in generale un coordinamento bilaterale e multilaterale. Dopo questa spiegazione, dovrebbe essere più chiaro il motivo per cui siamo molto orgogliosi che il nostro CEO Andrea Tesei sia stato invitato a parlare di Daitomic come case study sull'argomento della Regulatory Technology nell'ultimo meeting EFIF, che si è tenuto a maggio. Abbiamo così avuto la possibilità di sedere allo stesso tavolo anche con le autorità bancarie europee, dopo il lavoro già intrapreso con BankIT nell'ambito del Fintech Milano Hub. Anche durante l'incontro con l’EFIF, il focus della presentazione è stata la tecnologia proprietaria di Aptus.AI che trasforma le norme finanziarie in un formato standard machine readable, consentendo l’automazione di alcuni step del processo di alerting normativo e analisi regolamentare.

Uno sguardo al report sul meeting EFIF: stato dell’arte e prospettive su Daitomic

Entrando nel merito dell'ultima riunione dell'EFIF, è possibile fare riferimento al report recentemente pubblicato sul sito web dell'ESMA. La presentazione del nostro lavoro in Aptus.AI si è tenuta all'interno della sessione sul RegTech, con un focus specifico su Daitomic, in quanto soluzione che “fornisce alle istituzioni finanziarie uno strumento di compliance reso possibile dalla conversione delle in un formato machine readable generato tramite AI”. Come riportato dalla stessa EFIF, i motori di Intelligenza Artificiale di Daitomic eseguono automaticamente anche tutte quelle operazioni di analisi e monitoraggio delle normative che attualmente richiedono molto tempo e risorse, causando anche errori, ritardi e, in certi casi, sanzioni. Come evidenziato nella pagina dedicata del sito web di Daitomic, il nostro lavoro è partito da un processo tipo generalizzato di compliance, all’interno del quale Daitomic può applicare la propria analisi automatizzata, consentendo così ai professionisti di compliance di concentrarsi sugli aspetti decisionali e strategici. Come riportato dall'EFIF, il nostro CEO Andrea Tesei ha avuto anche modo di rispondere ad alcune domande relative alla nostra tecnologia di AI, specificando che è scalabile e in grado di adattarsi a nuovi casi d'uso, specifici per il settore mobiliare e quello assicurativo, e anche che il consumo di energia elettrica per l’allenamento dei nostri modelli di Intelligenza Artificiale non rappresenta un problema rispetto a processi di compliance che usano un formato standard machine readable. Concludendo il nostro intervento durante l'incontro EFIF, abbiamo avuto l'opportunità di chiarire che Daitomic supporta anche le analisi di impatto sulle nuove normative, in quanto parte del processo iterativo che coinvolge gli esseri umani nella progettazione del sistema di Intelligenza Artificiale, e anche che l’ambiente di test internazionale proposto dall'EFIF (la piattaforma di finanza digitale dell'Unione Europea) potrebbe rivelarsi utile per estendere la nostra tecnologia a più giurisdizioni.

Le norme machine readable di Daitomic per rivoluzionare la compliance bancaria… e la finanza

Come riportato poche righe fa, sia le autorità finanziarie italiane che quelle europee stanno riconoscendo la validità e sostenendo il processo di digitalizzazione della compliance bancaria e, più in generale, dell'intero settore finanziario. Sia le più importanti istituzioni accademiche - come il Massachusetts Institute of Technology - sia le autorità bancarie - come l'European Banking Authority - hanno chiaramente indicato le norme machine readable come un elemento chiave in questo processo, per migliorare l'accessibilità delle informazioni, così da supportare gli esseri umani nelle loro attività di compliance e di analisi normativa. Queste considerazioni sono ancor più valide in contesti iper-regolamentati come quello bancario, finanziario e assicurativo, in cui l'accessibilità dei dati è essenziale per garantire efficienza e sostenibilità. La possibilità di pubblicare documenti normativi in ​​un formato machine readable aumenterebbe l'efficacia dei processi di compliance, offrendo una consultazione normativa più rapida, precisa ed esaustiva in un contesto multi-regolamentare e cross-country, contribuendo anche a ridurre i costi per il recepimento degli aggiornamenti normativi. Inoltre, l'utilizzo dell'Intelligenza Artificiale per l'analisi normativa darebbe benefici anche in merito agli obiettivi ESG (Environment, Society and Governance), già al centro del dibattito nel settore finanziario. Ma le possibilità che uno strumento come Daitomic può introdurre nel campo della Regulatory Intelligence non finiscono qui. Forse, il modo migliore per intuirle è provare gratuitamente le funzionalità di Daitomic... semplicemente cliccando qui sotto!

DAITOMICMANIFESTOTEAMCAREERSBLOGCONTATTI
ENG
SEGUICI
LIVE NOW!!! LIVE NOW!!! LIVE NOW!!! LIVE NOW!!! LIVE NOW!!! LIVE NOW!!! LIVE NOW!!! 
DAITOMIC LITE
È ARRIVATO!
Prova per primo la piattaforma AI che rivoluzionerà la compliance finanziaria
PROVA DAITOMIC